PAGO IN RETE – Pagamenti Telematici

Pago In Rete è il servizio centralizzato per i pagamenti telematici del Ministero della Pubblica Istruzione, dell’Università e della Ricerca, si possono eseguire pagamenti tramite PC, Tablet, Smartphone, per oneri e tasse a favore delle Scuole o del Ministero (sito).

L’adesione al sistema di pagamento è obbligatoria per le pubbliche amministrazioni, scuole comprese, di conseguenza è opportuno che genitori non effettuino pagamenti con modalità diverse.

Si fa presente che in fase di registrazione è possibile che il genitore riceva un messaggio in cui è indicato che l’utente è già registrato, essendo il servizio collegato ad altri servizi MIUR accessibili da un unico account, in questo caso si possono usare le credenziali in possesso o usare le funzioni per il recupero delle credenziali.

 

I vantaggi del sistema Pago In Rete per il Genitore

  1. Avere sempre a disposizione un quadro chiaro della propria situazione pagamenti, accessibile via web tramite un front-end che riporta tutti gli avvisi emessi dalle scuole dei propri figli.
  2. Possibilità di accedere al servizio da tutti i dispositivi: PC, Tablet, SmartPhone.
  3. Ricevere le notifiche degli avvisi e le ricevute dei pagamenti effettuati in tempo reale.
  4. Possibilità di pagare contemporaneamente più avvisi di pagamento anche di scuole diverse attraverso la funzione «carrello»; in questo modo la commissione applicata sarà una sola per l’intera transazione.
  5. Scegliere diverse modalità di pagamento a disposizione:
    1. Carte di Credito
    2. Addebito in conto
    3. Poste
    4. Direttamente presso i prestatori di servizio autorizzati (sportelli bancari, tabaccherie, etc.) tramite Bar Code o QR Code

 

 

Note

PAGOPA® è un sistema pubblico – fatto di regole, standard e strumenti definiti dall’Agenzia per l’Italia Digitale e accettati dalla Pubblica Amministrazione e dai PSP aderenti all’iniziativa – che garantisce a privati e aziende di effettuare pagamenti elettronici alla PA in modo sicuro e affidabile, semplice e in totale trasparenza nei costi di commissione. Si tratta di un’iniziativa promossa dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri alla quale tutte le PA sono obbligate ad aderire.